Esperienze Salento: tutto quello che puoi fare

Indice

 

Esperienze Salento: entroterra, campagne, ulivi, viti, preistoria, storia, tradizione, riti, cultura, musei, chiese, santuari, cripte, dolmen, menhir, masserie, pajare, trekking, escursioni, cavallo, bici, vore, grotte, rocce, benessere, SPA, cucina, artigianato, musica, pizzica. Mare, sole, spiaggia, caldo, estate.

Il Salento è una terra da vivere 365 giorni all’anno. Lo sapevate? In questo articolo, troverete tutto, ma veramente tutto quello che questa terra può offrire. Tutte le esperienze che il Salento può regalare. Indimenticabili, uniche, entusiasmanti. Una terra che non aspetta altro che essere scoperta e vissuta.

 

Esperienze tra la terra e il mare del Salento

Camminare fa bene alla salute. Camminare nell’entroterra o sulla costa salentina ancora di più. Provate ad immaginare di essere in aperta campagna, circondati da muretti a secco, pajare e masserie. E dai profumi della macchia mediterranea che pervadono i vostri sensi. Rosmarino, mirto, alloro, lentisco.
Oppure, immaginate di essere su di una scogliera a picco sul mare. L’odore della salsedine, il suono delle onde che si infrangono sugli scogli.

Provate a sentire il rumore rilassante dei ciottoli che rotolano abbandonati al movimento incessante dell’acqua sul bagnasciuga di una spiaggia meravigliosa. O a sentire la freschezza del vento sul viso durante una passeggiata in bicicletta o un’escursione a cavallo. Tutto questo è possibile. Le esperienze in Salento sono innumerevoli. Vi stupirete nello scoprire che qui non c’è solo il mare. Il Salento ha un entroterra magnifico e variegato che permette qualsiasi tipo di attività. Anche l’arrampicata e la possibilità di essere speleologi per un giorno!

 

Esperienza Trekking in Salento

Camminare è lo sport più semplice. Non serve attrezzatura, ma solo voglia di scoprire posti che la fretta quotidiana lascia passare inosservati. Voglia di sentire odori, profumi, silenzi e suoni della natura in una perfetta sintonia con essa.

Il clima mite del Salento ci permette di poter fare trekking in qualsiasi periodo dell’anno. Difatti, anche in inverno il tempo è particolarmente favorevole e piacevole.

Molti sono i gruppi di camminata e le associazioni che organizzano interessanti esperienze in Salento di passeggiate, camminate e trekking. Soprattutto nel fine settimana. Avete solo l’imbarazzo della scelta! Se invece preferite le camminate solitarie, di seguito vi proponiamo alcuni sentieri imperdibili da percorrere in autonomia.

Molti di questi si trovano all’interno dei Parchi Naturali Regionali del Salento. Come ad esempio il sentiero del Ciolo e delle Cipolliane e di Santa Maria di Leuca all’interno del Parco Costa Otranto Santa Maria di Leuca- Bosco di Tricase. Fanno da parte di esso anche le Vie del Sale che si estendono da Corsano a Marina di Novaglie. Scendendo più a sud è possibile percorrere il Sentiero dei Fani. Si tratta di un percorso circolare a ridosso della marina di Pescoluse.

Per chi ama la natura più selvaggia c’è l’itinerario di Porto Selvaggio e della Palude del Capitano. E poi ancora il Parco Naturale Regionale di Ugento.
Nella zona di Otranto molto suggestivo è l’itinerario all’interno dell’area dei Laghi Alimini fino alla Baia dei Turchi, da Roca Vecchia a Sant’Andrea passando dalla grotta della Poesia ed infine, il sentiero naturalistico che va dalla Cava di Bauxite al Faro di Punta Palascia.

Le alternative sono tante, a voi la scelta! clicca sui sentieri per ulteriori approfondimenti

 

trekking salento

 

Esperienza a Cavallo nel Salento

Le escursioni a cavallo sono un’esperienza di relax unica in Salento, attraverso le zone più suggestive del litorale. E’ lo sport perfetto per coloro che amano concedersi un po’ di relax e godere del piacevole contatto con la natura. Le passeggiate a cavallo si effettuano in zone di quiete. Distese fra terra e mare, e lunghe dune di sabbia. Vista la posizione strategica di alcuni maneggi, è possibile raggiungere agevolmente sia l’entroterra per effettuare trekking immersi nella natura. Sia percorrere sentieri con panorami semplicemente mozzafiato.

L’escursione a cavallo è un’esperienza in Salento che regala una passeggiata nella natura incontaminata. Tutto si svolge in totale sicurezza grazie all’assistenza di operatori specializzati. I cavalli messi a disposizione sono, infatti, animali pacifici e in perfetta salute. Ed inoltre, abituati ad essere montati sia da personale esperto che da utenti senza alcuna esperienza. Se siete amanti della natura e degli animali questa è, senza alcun dubbio, l’occasione giusta per voi.

 

Esperienza a cavallo nel Salento Adriatico

Tra i posti più belli da scoprire in sella ad un cavallo, c’è senza dubbio l’area del Parco naturale Otranto – Leuca e Bosco di Tricase, la  Valle dell’Idro e i laghi Alimini. Gli itinerari toccano siti naturalistici, storici ed archeologici come la Cava di Bauxite, la Baia delle Orte e di S. Emiliano. Ed ancora, il Faro di Punta Palascìa, l’Abbazia e Cripta di San Nicola in Casole e le masserie fortificate (Cippano, Caprara ecc.). Inoltre, indimenticabile sarà la passeggiata all’interno dell’area dei Laghi Alimini, tra flora e fauna tipica del Salento.

 

Esperienza a cavallo nel Salento Ionico: Porto Cesareo e Ugento

Nell’area di Torre Guaceto è presente il Centro Equitazione Alto Salento. Qui è possibile partecipare a lezioni di equitazione o semplicemente fare escursioni giornaliere a cavallo. L’itinerario inizia dalla spiaggia sabbiosa di Punta Penna Grossa. Ci si addentra poi nella macchia mediterranea con il suo mirto, l’alloro e il lentisco. Ed ancora, rosamrino, limonio e salicornie.

All’altezza di Porto Cesario, si esce nuovamente sulla costa ionica. Lo scenario è spettacolare. Da qui è possibile ammirare Torre Lapillo e Torre Colimena, alternate alle dune sabbiose. Fino ad arrivare alle famose Saline dei Monaci. L’escursione continua nella Riserva Naturale Regionale Palude del Conte e Duna Costiera. Si tratta di un’area caratterizzata dalla presenza di spiagge e paludi, saline e boschetti. Difatti, in questo contesto si preserva una preziosissima biodiversità, e habitat di numerose specie di volatili. Come ad esempio dai cigni ai martin pescatori. Ed ancora, capinere e fenicotteri rosa.

 

Ugento a cavallo, esperienze Salento

Anche sulle spiagge della Marina di Ugento è possibile partecipare ad indimenticabili escursioni a cavallo. Sulla spiaggia dorata, o a ridosso delle dune. Magari anche al tramonto. Momento in cui il sole si specchia nell’acqua colorando il cielo di rosso e arancione. Le escursioni a cavallo prevedono anche un itinerario all’interno del Parco Naturale Regionale Litorale. Quindi, tra la flora e la fauna tipica della macchia Mediterranea.

 

Salento Esperienze in Bici

Per gli amanti delle due ruote, il Salento riserva itinerari mozzafiato sia nell’entroterra sia lungo la costa ionica ed adriatica. Non è necessario essere ciclisti esperti per pedalare lungo i 210km che attraversano il Salento in lungo e in largo. Infatti, la maggior parte dei percorsi è su terreno pianeggiante. Inoltre, le strade sono ben segnalate e le diverse tappe sono alternate ai piccoli centri e borghi salentini. Dove quindi, è possibile fermarsi, tra una pedalata e l’altra, per degustare prodotti della cucina tipica.

Gli itinerari sono molteplici. Allo scoperta della macchia mediterranea, di Dolmen e Menhir. E ancora, cripte nascoste e masserie diroccate. Si può attraversare anche l’ultimo tratto che i pellegrini percorrevano a piedi per giungere al Santuario di Santa Maria di Leuca. Oppure, pedalare lungo la via dell’acqua, ossia lungo la Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese (clicca qui per approfondimenti). Si tratta, cioè, di un itinerario che partendo da Caposele (in provincia di Avellino) arriva fino a Santa Maria di Leuca. Passando dai punti di interesse archeologico, storico e culturale.

 

 

Esperienza di arrampicata in Salento

Non si direbbe ma nel Salento, anche gli appassionati di arrampicata hanno il loro spazio. Questa terra, infatti, offre il brivido dell’esperienza sui meravigliosi percorsi di free climbing su alte pareti rocciose, affacciate su un mare incantevole.

Tutto ciò è reso possibile da Salento Verticale. Un progetto grazie al quale ha avuto inizio una serie di lavori con lo scopo di offrire a tutti un’arrampicata sicura. Le falesie salentine sono state oggetto di sistemazioni che hanno portato alla nascita di 38 nuove strade, nuovi spit e 3 ampi settori. Senza dimenticare la risistemazione dell’imponente canyon del Ciolo.

Si tratta di posti davvero spettacolari che vi regaleranno di certo le uniche emozioni del free climbing. I più importanti sono tre, il Settore della Grotta della Mannuta, tra il Ciolo e Santa Maria di Leuca. La grotta delle Prazziche, lungo il costone nord del canale del Ciolo. Ed infine, il Canyon del Ciolo. Esso rappresenta uno dei posti più spettacolari dell’intera costa salentina.

 

Speleoexperience: esperienza speleo nel Salento

Le esperienze in Salento non finiscono mai di stupire. Anche i sotterranei di questa terra ricca e meravigliosa nascondono un mondo da scoprire! Sul territorio sono presenti diversi gruppi di Speleologi che da anni si occupano di tutelare gli ambienti ipogei. Ma non solo. Essi infatti si prodigano anche per renderli fruibili e visitabili. Si tratta, ovviamente, di grotte facilmente percorribili.

Tra queste, le più interessanti sono sicuramente la Grotta della Madonna de La Rutta e Grotta Sartrea, situate una in prossimità dell’altra nel territorio di Presicce – Acquarica. La prima, è una grotta facilmente percorribile in piedi. La sua caratteristica è la presenza di diverse ed interessanti iscrizioni e simboli risalenti al XII sec. Essi sono la testimonianza del passaggio di innumerevoli pellegrini, nel loro percorso per giungere a Santa Maria di Leuca.

Grotta Sartrea, invece, permette di entrare nel vivo della Speleologia. Si tratta di una grotta di circa 100m di estensione ricca di stalattiti e stalagmiti. Cunicoli in cui infilarsi per provare l’esperienza di strisciare tra i meandri di una cavità rocciosa. Accompagnati, ovviamente dagli esperti Speleologi del GST – Gruppo Speleologico Tricase.

 

Speleo Experience GST Tricase

 

Salento esperienze indoor

Una vacanza nel Salento è anche esperienza da vivere indoor, non solo all’aperto. E’ fatta di momenti di relax, come quelli da vivere in un centro benessere, una SPA, o in una Masseria o un Resort attrezzati per prendersi al meglio cura di voi.

La vacanza nel Salento è anche esperienza culinaria, da praticare e poi gustare. Numerose sono, infatti, le realtà che propongono le Cooking Experience. Un’attività che vi permetterà di scoprire i segreti della genuinità dei piatti tipici salentini. Come prepararli per poi infine degustarli. E, ovviamente, non può mancare il buon vino e l’olio che questa terra offre. Molte cantine e frantoi, propongono infatti la possibilità di conoscere e degustare i loro prodotti attraverso tour esperienziali che permettono di esplorare le realtà produttive di questa terra.

 

SPA e centri benessere nel Salento

In ogni vacanza che si rispetti il benessere gioca un ruolo fondamentale. Perciò, vivi la tua vacanza come esperienza di benessere in Salento. Tante sono infatti le offerte di SPA, centri benessere,  Masserie e Resort che offrono soggiorni per la cura del corpo, e quindi anche dell’anima.

Le strutture presenti sul territorio offrono la possibilità di rilassarsi con massaggi orientali, cromo terapia, sauna, bagno turco, piscine termali e molto altro ancora.

Il tutto in splendide location uniche al mondo, come antiche dimore o masserie, ma anche hotel e villaggi di lusso. C’è una soluzione per ogni esigenza! Un’attenta e accurata ricerca nel web, vi permetterà senz’altro di trovare la soluzione migliore per voi.

 

Benessere e salute a Santa Cesarea Terme

Santa Cesarea Terme è una rinomata località turistica della provincia di Lecce che si estende lungo un costone roccioso a picco sulle acque cristalline del Canale d’Otranto. Qui sorge uno storico stabilimento termale, le cui acque possiedono peculiarità benefiche uniche nel loro genere. Acque clorurate, solfuree e iodiche sgorgano a temperature variabili in quattro grotte naturali, comunicanti con il mare, denominate: Gattulla, Fetida, Sulfurea e Solfatara.

Le Terme di Santa Cesarea offrono trattamenti per cure inalatorie, cure fango terapiche e bagno terapiche. Ed ancora, cure dermatologiche, trattamenti estetici e trattamenti di medicina naturale. Uno staff preparato è a vostra disposizione per illustrarvi maggiori informazioni sul programma termale e fornirvi dettagli su prenotazioni e tariffe.

 

 

Masseria La Tofala

 

Esperienza cooking class in Salento

Un vero e proprio viaggio alla scoperta dei segreti per realizzare i piatti tipici della cucina pugliese. Vestitevi di grembiule, armatevi di pazienza e mattarello. Ma soprattutto tanta voglia di imparare per scoprire cosa si nasconde dietro la genuinità della nostra pasta fresca e molte altre specialità della tradizione. Al termine di ogni corso degusterete i piatti preparati con le vostre mani.

Quante volte, viaggiando, sareste voluti entrare nella casa di qualcuno per conoscerne la cucina? Questo è quel che propongono le esperienze di cookingclass nel Salento. Ossia, accogliere i visitatori per far conoscere la nostra cultura e tradizione culinaria. Nel tempo che si trascorre insieme si cucina, si mangia e si chiacchiera amichevolmente. Le pietanze vengono preparate in base alle materie prime che la stagione offre, soprattutto ingredienti a chilometro zero. Come verdure, carne, latticini di produzione locale e pesce fresco.

Questa esperienza in Salento vi lascerà un bellissimo ricordo. Da mettere in valigia e riportare a casa come un piacevole souvenir della vostra vacanza. In cui siete stati accolti come amici e avete condiviso emozioni, racconti e conoscenze. Molte sono le esperienze in salento di cooking class. Si possono fare in case private, masserie. Ma anche in agriturismi e hotel. Le soluzioni sono tante, a voi la scelta!

 

Salento esperienze da gustare: olio, vino e formaggi

La terra del Salento è una terra ricca e fertile. Per questo motivo, nei secoli si è fiorentemente sviluppata la coltivazione di viti e ulivi. Vino e Olio rappresentano l’oro del Salento. E molte sono quindi le aziende impegnate in questo settore, che oltre alla lavorazione delle materie prime, negli ultimi anni si dedicano anche ad accogliere visitatori. Il loro scopo, è quello di far conoscere quelle che sono le antiche tradizione agrarie del Salento.

Le aziende vitivinicole propongono difatti, diversi tour adatti agli amanti della natura. Essi permettono di visitare le loro cantine, fare degustazione delle eno-produzioni locali. Inoltre, sarà possibile conoscere da vicino i cicli di produzione, dalla potatura alla vendemmia, fermentazione e invecchiamento.

Anche i frantoi organizzano tour esperienziali per vedere da vicino tutte le fasi della produzione dell’olio, dalla raccolta, alla spremitura e alla degustazione dell’olio, accompagnato anche da formaggi locali della aziende casearie salentine.

 

cooking class experience

 

Esperienze di Cultura e tradizione nel Salento

Il Salento è una terra da raccontare, fatta di cultura e tradizioni. Riti, feste, sagre, pizzica. Un’antica terra millenaria che racchiude la sua parte più vera ed autentica.

La pizzica salentina

Misteri e antiche credenze avvolgono il Salento, rendendolo una terra ancora più affascinante. Tra questi, il più famoso è senza dubbio il mito legato al Morso della Taranta. Ossia, un aracnide di una specie non ben identificata che mordeva soprattutto le donne. Il morso di questi ragni le induceva poi ad una strana forma di malessere che poteva essere curata solo praticando un esorcismo di tipo Coreutico-Musicale-Cromatico.

In realtà, dietro al morso si cela soprattutto la manifestazione di uno sfogo di sopravvivenza nei confronti di una società patriarcale. Tuttavia, in ogni cultura popolare, dinnanzi a circostanze apparentemente misteriose ed incomprensibili, l’uomo cerca conforto nella religione. Per questo motivo, le Tarantate venivano affidate alla protezione di San Paolo, il Santo guaritore e protettore dai morsi dei serpenti e di tutti gli animali velenosi.

Fu così che ebbero inizio i primi rituali intorno al suo culto. Come per esempio quello del 29 giugno, data in cui si celebra il Santo e giornata in cui i tarantati si radunavano presso la cappella dedicata al Santo a Galatina. Lo scopo era quello di chiedere la grazia, e il più delle volte si traduceva in un vero e proprio esorcismo.

A conferma dell’importanza del tarantismo in Salento, ogni anno dal 1998, si tiene a Melpignano la Notte Della Taranta (clicca qui per approfondimenti), il più grande festival di musica popolare salentina, che raccoglie migliaia di turisti ogni edizione. Ma, ancora più interessante, è la presenza di diversi centri culturali in cui è possibile imparare questa misteriosa ed affascinante danza ancestrale. Ed anche imparare a suonare (clicca qui per scoprire il corso) lo strumento che ne accompagna i passi, il tamburello.

Un ritmo incalzante, l’energia della pizzica e subito ci si ritrova coinvolti nei giri vorticosi della pizzica. Potrete trovare il corso più vicino a voi, da Lecce a Melpignano, Galatina, Maglie, Tricase, Alessano. Sarà un percorso vi porterà a scoprire questo mondo, un’esperienza unica, ritmica e sonora che vi porterà in una quarta dimensione.

Esperienza tra i musei del Salento

Il Salento è una terra di Storia, Arte e Cultura. Per questo motivo, i musei del Salento sono ben più di 30. Tutti dislocati nei numerosi borghi della Provincia. Dalla Preistoria ad oggi, essi raccontano l’evoluzione di questa terra in tutti i suoi aspetti. Difatti, nel Salento è possibile vivere l’esperienza di visitare diversi tipi di musei. Come ad esempio Musei Archeologici, Naturalistici, Storico Artistici, delle Tradizioni Popolari e Tematici. Clicca qui per visualizzare l’elenco completo.

Le luminarie del Salento e le gustose sagre

E poi c’è un‘esperienza in Salento da non perdere assolutamente. E’ quella di rimanere incantati ed affascinati dalle luminarie che accendono le feste popolari salentine. Questa delle luminarie è, infatti, un’altra importante tradizione salentina. Essa affonda le sue radici nel passato più remoto ed esiste ancora oggi, dandoci la possibilità di sognare ad occhi aperti.

Le luminarie si accendono nei piccoli borghi, quando la gente del posto si riunisce per celebrare le feste patronali e le sagre estive. Rivestono le stradine del centro, palazzi, chiese e case di migliaia di lucine colorate. Impossibile non camminare con il naso all’in su!

La festa popolare per eccellenza è indubbiamente quella di Santa Domenica a Scorrano (clicca qui per approfondimenti). Essa si svolge a partire dal 5 luglio per tre giorni. Le serate sono un vero e proprio spettacolo di luci. L’intero borgo è allestito con scenografie grandissime che illuminano la festa di incanto.  Ma le luminarie le troverete anche durante le famose e gustose sagre salentine.

Si tratta di feste popolari di paese, dedicate spesso al patrono. Esse si distinguono per la ricchezza culinaria e musicale. Protagonista della serata è sempre infatti una specialità salentina, dalla puccia alla moniceddha, dalla pitta ai ciciri e tria. Talvola, esse hanno come protagonista un frutto od un ortaggio, che può essere degustato in tutti i modi possibili ed immaginabili. Le sagre propongono un menu completo, dall’antipasto al dolce. Ed anche qui, non manca l’accompagnamento musicale del tamburello e della pizzica.

 

luminarie del Salento

 

Ammirare l’alba e il tramonto del Salento

Il Salento è una terra protesa tra due mari, l’Adriatico e lo Ionio. Tra levante e ponente, tra alba e tramonto. Uno degli spettacoli più belli che la natura possa offrire, il sole al sorgere e al calare, è un esperienza in Salento da non perdere.

Il breve tempo da percorrere tra una costa e l’altra, lo rende il luogo ideale per gli amanti dell’alba e del tramonto. La prima, infatti, si può ammirare sul lato adriatico, a levante. Il tramonto invece, sullo ionio, quindi a ponente. Ma esiste un luogo dove senza nemmeno spostarsi, si possono ammirare entrambe, ed è Santa Maria di Leuca, la punta del tacco, divisa a metà tra levante e ponente. Qualsiasi cosa vogliate, nel Salento c’è!

Tra i posti più suggestivi per ammirare l’alba, senza dubbio c’è il Faro di Punta Palascia. Infatti, è la parte d’Italia più ad Est in assoluto, il punto dal quale è possibile scorgere il sole per primo rispetto a qualsiasi altro luogo. Per questo motivo, al faro ogni anno si festeggia il Capodanno dei Popoli, per dare il benvenuto al primo sole del primo giorno dell’anno.

Il tramonto sullo Ionio, è uno spettacolo altrettanto affascinante. Tutto si tinge di colori più intensi e saturi, riflessi dallo specchio del mare. Famoso per i suoi tramonti è San Gregorio, dove la gente si riunisce per vedere il sole tuffarsi nel mare. E salendo più su, i posti prediletti sono Capilungo, Gallipoli e Santa Caterina. Un’esperienza unica da non perdere assolutamente!

 

Il Salento è anche esperienza al mare

Ed infine, eccoci arrivatI al mare, il caldo e l’estate. Il mar Ionio e il mare Adriatico bagnano le coste del Salento. Spiagge sabbiose da un lato, rocciose dall’altro. Queste due caratteristiche morfologiche permettono di poter svolgere tante e divertenti attività. Dal semplice bagno nelle acque cristalline, al tuffo dall’alto di una scogliera. Dalla nuotata libera, l’escursione in pedalò, alla visita alle grotte e allo snorkeling.

Le esperienze al mare nel Salento permettono anche di poter praticare numerosi sport. Come ad esempio immersioni subacquee, surf, windsurf e kitesurf. SUP, escursioni in canoa e kayak. Oppure escursioni con visite alle grotte sul mare, pescaturismo, boat-party e tanto altro ancora.

 

Sport Acquatici nel Salento

Lasciatevi travolgere dal divertimento al mare con i numerosissimi sport acquatici da praticare in acqua o sulla spiaggia. Infatti, nel Salento, si può scegliere se trascorrere una vacanza all’insegna del relax o del dinamismo. Per chi preferisce la seconda, c’è da sapere che i numerosi punti della costa salentina (soprattutto nei tratti di spiaggia sabbiosa) molte sono le attività che si possono svolgere. Come ad esempio la pallanuoto, il canottaggio, surf, kitesurf, windsurf. Parasailing, moto d’acqua, sci nautico.

Gli stabilimenti attrezzati in questo ambito sono numerosi, dallo Ionio all’Adriatico. Sulla spiaggia degli Alimimi possiamo trovare l’Acquaspeed. Questo stabilimento offre, infatti, la possibilità di divertirsi in tanti modi. Come l’esperienza delle montagne russe sull’acqua a bordo del JetBoat, il parasailing, il viaggio in sella al bananone. E ancora, il flyfish, il paracadute ascensionale, il tornado trascinato dal motoscafo, lo sci e la moto d’acqua.

Oppure, sullo Ionio, le marine che offrono questi divertimenti, sono Posto Vecchio, Pescoluse, Le Maldive del Salento, Gallipoli e Porto Cesareo.

 

Esperienze surf in Salento

Che siate professionisti o dilettanti, l’esperienza di fare surf in Salento è imperdibile. Grazie alle coste alte e basse, sabbiose e rocciose, troverete l’onda giusta per voi! Non è necessario sognare posti esotici. Potrete vivere questa esperienza in Salento, senza fare troppi chilometri.

Qui, la pratica di questo sport inizia nel 1970. Da allora, negli anni sono nate diverse scuole dove è possibile imparare a praticare questa attività. Difatti, oggi il Salento è un luogo molto importante per gli amanti di questo sport di tutta Italia.

La conformazione morfologica della nostra terra, unita alla frequente presenza del vento, è l’ideale per la formazione di onde stupende. Ma quali sono le principali zone dove praticare surf in Salento? Le migliori spiagge sono 5, e precisamente a San Foca (principianti), Frassanito (intermedio), Santa Maria di Leuca (livello avanzato), Lizzano (professionisti) e Porto Cesareo (misto).

 

surf salento

 

 

Kitesurf in Salento

Conoscere gli spot del Salento per fare kitesurf è fondamentale. Infatti, in questo sport bisogna conoscere bene i venti ideali. Fare attenzione ad eventuali scogli che affiorano sull’acqua e conoscere in che condizioni climatiche si generano onde per gli amanti del wave kitesurfing. Oppure, quando le acque sono calme.
Sulla costa ionica, tra Gallipoli e Torre San Giovanni si trova la scuola di kitesurf Salento Coast Ovest. Le due spiagge sono molto simili fra loro con alcune piccole differenze.

Torre San Giovanni ha chilometri di spiagge sabbiose in cui si può tranquillamente scegliere quella che più vi piace. Il posto ideale è solitamente nelle vicinanze della zona portuale. Precisamente, all’altezza degli isolotti con venti da Ovest Nord Ovest e Nord Ovest.

A Gallipoli invece, ci sono due spot per fare kitesurf. Il primo è Lido Pizzo, all’interno del Parco Naturale, con venti provenienti da Nord. Il secondo è Baia Verde, con venti provenienti prevalentemente da Sud o Sud Ovest.

Sulla costa Adriatica, la spiaggia di San Foca e di Frassanito sicuramente sono fra le più famose. Qui, i venti solitamente sono più forti grazie a correnti presenti nel canale d’Otranto.

 

Esperienza di Wind Surf nel Salento

I luoghi adatti per il windsurf sulla costa adriatica del Salento è la spiaggia di Alimini, lunghissima e attrezzata. Abbastanza facile da raggiungere anche per scaricare l’attrezzatura. Anche la spiaggia di Frassanito è ben ventilata e prevalentemente con termico e side-shore da nord-ovest.

Sullo Ionio invece, le migliori sono le spiagge di Pescoluse, Lido Marini. Anche queste abbastanza ben servite da parcheggi. Più a nord verso Gallipoli molto frequentata dagli appassionati di kitesurf è la spiaggia di Porto Cesareo. Per una descrizione degli spot della zona, vi rimandiamo al seguente link di Waterwind.

 

Esperienze Salento: SUP

 

Lo Stand Up Paddle, o più semplicemente SUP, è uno sport che consiste nello stare in piedi su una tavola lunga, simile a quella da surf, usando una pagaia per muoversi. Uno sport che negli ultimi anni ha spopolato ovunque. Armatevi di calma e di equilibrio. E’ questo il segreto per riuscire a mantenersi in piedi!

SurfinSalento è una bella realtà locale dove, oltre a curare la pulizia delle spiagge e praticare vari sport acquatici, si può anche fare SUP. Ed è proprio grazie a loro che abbiamo avuto alcune delle tappe del primo campionato regionale di Stand Up Paddle qui in Salento. Un evento importante che ha portato paddle boarder di tutta la Puglia a partecipare. Tutto ciò ha permesso di pubblicizzare, sempre di più, il territorio e le spiagge del basso Salento.

 

 

Escursioni Nemo Snorkeling

 

Esperienze Salento: snorkeling 

L’incredibile varietà di coste presenti in Salento offre l’opportunità di organizzare una magnifica vacanza per tutti gli amanti dello snorkeling. Dai fondali sabbiosi e poco profondi. A quelli rocciosi scuri e ricchi di flora e fauna marina. Questo sport è anche una vera e propria passione alla quale è difficile rinunciare.

E’ un attività semplice ed economica. Ma soprattutto, permette di scoprire i meravigliosi fondali marini in modo non invasivo e sicuro. Proprio per le sue caratteristiche, può essere praticato da tutti. Sia adulti che bambini. Ed anche da chi non ha molta dimestichezza con il nuoto. Questo perché il Salento ha molte spiagge con acque basse. Dunque, non vi resta che armarvi di pinne, boccaglio e maschera ed immergervi nelle acque cristalline del Salento.

 

Costa adriatica del Salento: ecco dove praticare lo snorkeling

Sul versante adriatico da Lecce a Santa Maria di Leuca, il litorale è prevalentemente roccioso. Dunque, si susseguono calette, anfratti, grotte marine ed alte falesie a strapiombo sul mare. Questo è l’habitat più adatto per la proliferazione di una grande quantità di forme di vita. Nelle immediate vicinanze di Otranto c’è Porto Badisco . Il luogo più interessante per fare snorkeling è quello che si trova proprio a Capo d’Otranto, per la precisione tra Punta Palascia e Punta Scuru.

Scendendo verso sud, si giunge a Santa Cesarea Terme. Questa è fra le destinazioni salentine più frequentate ed apprezzate. I fondali sono ricchi di spugne e pesci. Con un poco di fortuna, ci si può anche imbattere nelle tartarughe marine. Interessante è anche il mare ai piedi del canyon del Ciolo. Qui è presente un ecosistema marino particolarmente variegato e curioso. Immergersi nelle acque cristalline di questa parte di Salento è un’esperienza da non perdere.

Su questo versante salentino, inoltre, altre località adatte per praticare snorkeling sono Castro, San Foca, Torre dell’Orso, Andrano, Tricase e Novaglie. Fino ad arrivare a Santa Maria di Leuca. Proprio sul tacco d’Italia sono presenti numerose grotte raggiungibili solo via mare.

In questo tratto di mare si possono trovare alghe a coda di pavone (padina pavonica), la palla verde (codium bursa). Ed ancora murene, polpi, branchi di cefali, saraghi e cernie brune.

 

Esperienze Salento: snorkeling sulla costa ionica

La costa ionica, pur avendo varie aree rocciose, ha anche lunghi tratti con spiagge dalla sabbia bianca e con fondali bassi. Tra queste, le spiagge delle marine di Ugento sono il luogo adatto per vedere ricci, murene e polpi. Essi, infatti, trovano le condizioni più favorevoli al loro sviluppo nelle secche d’Ugento. Si tratta, cioè, di rilievi sottomarini che in alcune zone affiorano in superficie. Si trovano davanti a Torre Mozza ed offrono l’occasione di ammirare varie specie animali e vegetali. Comprese le bellissime stelle marine rosse.

Verso Gallipoli, rinomata località turistica del Salento, il fondale regala vaste aree di praterie di Posidonia. Esse danno riparo a molteplici pesci e molluschi. Altre zone interessanti per praticare lo snorkeling sono San Gregorio e Porto Selvaggio. Se non si ha a disposizione l’attrezzatura necessaria, oppure se si preferisce affidarsi ad una guida per scoprire i migliori fondali salentini, è possibile partecipare alle escursioni organizzate (clicca qui per scoprire le escursioni) da apposite agenzie. Esse, grazie alla presenza di biologi marini e personale specializzato, rendono ancora più stimolante questo sport.

 

Esperienze Salento in barca, pescaturismo e visita alle grotte

La guida perfetta per le escursioni in barca nel Capo di Leuca è Escursioni Nemo. Infatti, con loro si potranno vivere esperienze giornaliere alla scoperta dei meravigliosi luoghi del mare del Salento. Immersi in acque cristalline e circondati da una natura incantevole. Tutto ciò renderà renderà indimenticabile la vostra vacanza nel Salento.

Scegliere di fare un’escursione di snorkeling, o di pesca-turismo, oppure godersi lo spettacolo di un tramonto a bordo è un’esperienza a dir poco unica. Se siete innamorati del mare e delle barche, questo viaggio vi regalerà magiche sensazioni di libertà, allegria e divertimento. Tutte esperienze Salento da non perdere!
Con il tour in barca avrete la possibilità di pranzare a bordo, degustando il pesce che proprio voi avrete aiutato a pescare (esperienza di pescaturismo clicca qui per approfondimenti).

Magari, cogliendo l’occasione per festeggiare una data importante. Escursioni Nemo ha pensato anche a chi desidera divertirsi ballando a ritmo di musica. Infatti, ciò è possibile con la discoteca galleggiante su la motobarca Zeus.

Le visite alle grotte (clicca qui per conoscere gli itinerari prevedono sia il tour sullo Ionio che su entrambi i versanti. Inoltre, sono presenti diverse ed altre compagnie che organizzano tour in barca in tutto il Salento. Come ad esempio a Porto Cesareo, Gallipoli, Lido Marini, Torre Pali, Santa Maria di Leuca, Tricase, Castro, Otranto.

 

salento in Canoa e kayak

Esperienze Salento in Canoa e Kayak

A Torre dell’Orso, Porto Badisco, in località Ciolo e a Santa Maria di Leuca, si possono praticare escursioni in Kanoa e Kayak. Diverse sono le associazioni e le compagnie che organizzano escursioni marine in Kayak e Canoa. Un’esperienza unica per chi vuole esplorare la costa salentina da un punto di vista tutto nuovo e avventuroso.

Inoltre sono adatte a tutti: dai neofiti ai kayaker esperti. Difatti, si tratta di escursioni per la maggior parte lungo un percorso costiero molto breve ma affascinante, dove imparerete a pagaiare e a condurre il kayak o la canoa.

Ovviamente si possono effettuare anche escursioni più lunghe e impegnative. Le escursioni più belle sono quelle da Roca Vecchia a Torre dell’Orso. Oppure da Porto Selvaggio al faro di Punto Palascìa. Ed ancora da Castro a Tricase Porto sull’Adriatico. E giù lungo la costa di Santa Maria di leuca. Sullo Ionio, invece, potrete ammirare la spiaggia sabbiosa che va da Posto Vecchio fino alle Marine di Ugento. Con la possibilità di sostare dove più piace. Così come anche su Gallipoli, Porto Cesario e Santa Caterina. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Esperienze Salento: immersioni subacquee

Per gli appassionati di diving, il Salento offre la possibilità di affascinanti avventure nel mondo subacqueo. Tra coralli rossi, spugne, gorgonie. Ed ancora pesci, crostacei e numerose altre specie che popolano i fondali.

Ma non solo. Numerosi sono anche i relitti che riposano sui fondali del mare del Salento. Difatti, è possibile visitarne uno al largo di Torre Vado. Si tratta del relitto della nave turca “Tevfik Kaptan 1” affondata nelle acque dello Ionio dinanzi alla località Torre Vado a meno di un miglio dalla costa. Altrettanto famoso è il relitto del piroscafo “Caterina Madre” al largo di Gallipoli. Si tratta di una nave armata in occasione della Seconda Guerra Mondiale. Essa presenta una caratteristica copertura di spugne gialle che la rendono veramente unica.

Numerosi sono infine i relitti il cui carico era costituito in prevalenza da materiale lapideo (naves lapidariae). Essi sono disseminati lungo i fondali marini del litorale ionico del Salento. Come quello di Scalo di Furnu o Torre Chianca, costituito da colonne marmoree.

Esperienze Salento in Vela

Tra gli sport storici di avventura in Salento, c’è senza subbio la vela. Famosa è infatti la regata di vela Salento-Montenegro. Ossia, una manifestazione agonistica all’insegna della passione per il mare, in cui si annullano le distanze e le differenze culturali. E’ proprio questa occasione ad aver dato il via alla pratica diffusa di questo sport in numerose località marine. Molti sono i centri in cui è possibile sia partecipare ad escursioni organizzate, sia noleggiare una barca a vela.

Le escursioni coprono un’intera giornata oppure un week-end. Esse si svolgono a bordo di moderne barche a vela, con skipper esperti che vi permetteranno di vivere l’esperienza della vela e vi faranno scoprire le splendide coste salentine.

Le esperienze Salento in Vela riguardano sia il versante adriatico che quello ionico. Dalla costa alta, rocciosa e a strapiombo sul mare. Alle spiagge sabbiose dello Ionio. In relazione al vento del giorno, si decide l’itinerario da seguire. Ovviamente, sono previste soste bagno nei pressi delle grotte e gustosi aperitivi.

 

Il Ponte del Ciolo salento mere turistiche

 

I tuffi nel Salento

Uno sport storico in Salento è senza dubbio quello dei tuffi. Nei pressi di Santa Maria di Leuca si trova una piccola località molto frequentata dai turisti, il Ciolo. Si tratta di una località ormai tradizionale, inserita nel circuito dei tuffi da grandi altezze. In questo luogo singolare sorge un profondo canyon. Proprio tra le due sponde del canyon è stato edificato un ponte, sospeso a circa 40 metri di altezza, dal quale si possono fare e ammirare tuffi spettacolari.

 

E’ proprio vero che il Salento è una terra da vivere tutto l’anno! Qui, infatti, troverete tutto quello che fa per voi, accompagnato dalla cordialità della gente del posto. Alla qualità delle strutture alberghiere e ristorative. Prendete appunti e scegliete le esperienze Salento da vivere!

 

 

 

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin

Vivi Una Nuova Esperienza

Scopri Nuovi Luoghi, Vivi la Cultura dei Luoghi con gli Host o in Piena Autonomia

Esperienze Local

Altre Notizie

taranta
Cultura

La taranta del Salento

    Nella distesa di foglie verdi, c’è un gruppo di donne che raccoglie il tabacco. Il caldo afoso di agosto sfoca le immagini all’orizzonte.

Continua »
Torre Guaceto
Mare

Torre Guaceto

    Torre Guaceto è una meravigliosa oasi sulla spiaggia, situata a pochi chilometri da Brindisi e Carovigno. Un’oasi è un’area naturale protetta per la

Continua »